Emilio Fragale: Da Genovese a De Luca. Attenzione ad eccitare l'odio sociale



node comment

GrifoneSab, 11/11/2017 - 19:16 November 11, 2017

Caro Emilio, mi stava venendo l'orchite, il problema principale sta nel fatto che qui la ricchezza non si diffonde bensì si concentra e la gente avrà anche ragione di arrabbiarsi. Ometti ( e lo capisco ) di parlare di questa maledetta prescrizione i cui termini sono stati approvati dagli stessi parlamentari che ne beneficiano, siamo il paese di pulcinella e nell'Isola dei quaquaraquà.
antonio551Sab, 11/11/2017 - 14:13 November 11, 2017

Il popolo non si fa eccitare per l'odio sociale ,sappiamo leggere e forse anche scrivere. Chi è stato eletto faccia il bene della Sicilia e portare fuori della crisi questa ricca Regione Siciliana.Abbiamo tutto e il popolo è in povertà. Per quanto riguarda Genovese e De Luca hanno la possibilità di difendersi nelle sedi opportune, oggi chi sbaglia paga . Forse avrò un record in Italia e nel mondo quello di aver avuto per 3 volte il risarcimento per l'ingiusta detenzione ,questo significa che la magistratura è indipendente e capace.Il tintinnar di manette non fa paura all'innocente.
Arcistufo2.0Sab, 11/11/2017 - 11:36 November 11, 2017

La condizione di De Luca e quella di Genovese sono totalmente differenti. Genovese è condannato da un tribunale e tale resta sino all'eventuale ribaltamento della sentenza. Quella che serpeggia è rabbia non odio, ed è dettata spesso dai comportamenti formalmente leciti ma eticamente deprecabili di moltissimi politici. Si riconoscono qualità quali onestà coerenza rettitudine etc.. in pochissimi di loro. Non è l'inchiesta in se a suscitare sdegno, ma il comportamento sprezzante irrispettoso e dannoso per la collettività. Ma adesso va di moda travestirsi da pecore e nascondere l'animo da lupo.