L'urlo del sud

Sicilia a 5stelle: la questione meridionale 2.0 e la fame di pane e di sogni



Commenti

node comment

maleducatoDom, 11/03/2018 - 20:03 March 11, 2018

Diagnosi giusta. Abbiamo scoperto l'acqua calda. Ma la cura? Non c'è e non ci potrà mai essere fin tanto che al sud continueremo a ragionare e comportarci da sudditi. Siamo per nostra natura troppo furbi e generalmete intolleranti a qualsiasi regola e troppo individualisti per vivere con un concetto di comunità. Per un meridionale la comunità è se stesso e tutto dev'essere asservito ai nostri bisogni. Per questo fuori dal nostro ecosistema riusciamo ad emergere ma a casa nostra ci facciamo macellare ...e lo fanno da secoli.
burrascanuDom, 11/03/2018 - 14:44 March 11, 2018

è ora che chi ha vinto governi e non cerchi stampelle in chi ha affamato la sicilia
casamiroDom, 11/03/2018 - 11:29 March 11, 2018

io credo che le responsabilità storiche indubbiamente ci siano. Che decenni di assistenzialismo ha prodotto più danni che benessere...ma non si può imputare sempre e tutto agli altri. Chi vive ogni giorno deve impegnarsi . Anche nel non buttere la carta a terra. A parte responsabilità politiche , ci sono responsabilità soggettive di chi vive un contesto. Di chi "abita " una società. E poi i soliti luoghi comuni...chi si trasferisce lo fa per migliorare , non per fare il cameriere o il lavapiatti..evidentemente se trova solo quello...non ha skills , competenze sufficienti per inserirsi lavorativamente. E questo è responsabilità propria non della politica o degli altri. Sempre a piangersi addosso.....