Blitz del Noe in carrozzeria del centro a Messina, sigilli alla struttura



node comment

L'EMIGRANTEVen, 03/11/2017 - 16:46 November 03, 2017

Siete stati veloci: 10 anni di proteste ed un quintale di denunce a tutti gli enti competenti e .... già la chiudete ???
G_UGio, 02/11/2017 - 23:53 November 02, 2017

Come se invece le altre decine di autocarrozzerie sparse in tutta la città sono in regola!! Sono decenni che tutte lavorano in spegio delle regole e in mezzo alla strada. Evidentemente questa nella specie ha rotto a qualche residente altisonante.
hermannVen, 03/11/2017 - 11:43 November 03, 2017

Nessun residente altisonante, solo residenti che invece di lamentarsi su facebook o su Tempostretto (i soliti leoni da tastiera) hanno sporto denunce su denunce per tanti anni di seguito ed ora hanno finalmente colto un risultato. Ciò che dovrebbero fare migliaia di messinesi ignavi , invece di "mummuriare" sempre
EpimeteoGio, 02/11/2017 - 23:17 November 02, 2017

e che dire dei lavaggisti che svaporizzano per strada? per non dire dei posti occupati da stendini, pedane sedie e altro per riservarsi i posti auto ai clienti, ovviamente abusivi e senza pagare il parcheggio, ovviamente.....con buona pace dei controllori
Giovanni72Gio, 02/11/2017 - 21:27 November 02, 2017

Senza nulla togliere all'operato del NOE, mi domando quanti altri esercizi di questo genere in città sono provvisti di filtri adeguati, iniziando dal carrozziere in Via Colapesce angolo Viale Giostra che vernicia direttamente in strada, a quello in Via e.G. Boner che rende l'aria irrespirabile oppure a quello in Via dei Verdi che continua a infestare fino al corso Cavour con le polveri dello stucco carteggiato, solo per citarne alcuni, perché i carabinieri non fanno un giro completo almeno nel centro storico, oppure realmente abbiamo sempre bisogno che qualcuno che conti davvero cambi residenza e magari vada a vivere vicino a questi inquinatori.
giovanninoGio, 02/11/2017 - 15:18 November 02, 2017

CON QUESTA ITALIETTA E LEGGI DEGNI DELLA NAZIONE DI IDI AMIN DADA NON VEDREMO CHE QUALCHE RIMPROVERINO CHE CHI SBAGLIA NON E' FIGLIO DI MARIA. QUESTO E' ATTIVITA' PERICOLOSA IMMISSIONI DI SOSTANZE NOCIVE REATI PENALI CIVILI E SANITARIE. RISULTATO VERRA' CONDANNATO A MESI 18 CON LA CONDIZIONALE. STAREMO A VEDERE?